Tragedia in Questura a Milano: muore un uomo ingoiando della droga

Un uomo di 46 anni, di origini tunisine è deceduto, nonostante il repentino trasporto all’ospedale, dopo che ha ingerito delle dosi di stupefacente, poco prima di essere arrestato dalla Polizia di Milano.

Il sospetto pusher, fermato in via Cermenate sabato pomeriggio, alla vista degli agenti che lo stavano per bloccare, ha messo qualcosa in bocca, probabilmente delle dosi di droga. Durante l’identificazione seguita in Questura, dove si è scoperto che l’uomo era già colpito da un provvedimento di espulsione, ha cominciato a sentirsi male, perdendo conoscenza.

Subito portato al Pronto Soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli, vi è deceduto in serata.

Sul suo corpo è stata disposta l’autopsia ma, come riferito dalla Polizia, sembra che nel suo sangue siano state già trovate tracce della sostanza stupefacente che gli è costata la vita.

print