Rho – Ricordato Giovanni Pesce con una targa nel giardino

parchetto a Pesce 2
Un momento della cerimonia in ricordo di Giovanni Pesce

Grande emozione e partecipazione alla cerimonia che si è svolta giorni scorsi a Rho, organizzata per intitolare a Giuseppe Pesce, comandante partigiano, Medaglia d’Oro al Valore militare, nel centenario della sua nascita, il giardino comunale di corso Europa, angolo via Ratti.

Alla manifestazione ha partecipato anche la figlia di Pesce, Tiziana, accolta dal sindaco Pietro Romano, dalla giunta comunale e dalla sezione cittadina dell’ANPI.

In un primo momento la cerimonia si è svolta nella Sala del Camino di Villa Burba, alla presenza delle autorità, dell’ANPI di Rho, insieme al presidente onorario Tonino Guerra, ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, a Roberto Cenati, presidente ANPI Provinciale.

Quindi è stata scoperta la targa a Giovanni Pesce nel giardino comunale.

“E’ bello vedere la sala così piena e sapere che la gente si interessa ancora all’antifascismo. Ringrazio l’ANPI per questa iniziativa e ricordo che la città di Rho è sempre disponibile a dare spazio a questo suo cittadino illustre. E’ importante organizzare manifestazioni di questo tipo per far capire che l’antifascismo è una forza di pace e che condanna fatti di aggressione in tutti i sensi. Rho è e deve restare antifascista”, ha detto il sindaco Romano.

Tra il pubblico erano presenti anche i due ex sindaci di Rho Arianna Cavicchioli, alla quale si deve la posa del monumento alla Resistenza realizzato da Franco Fossa, e Paola Pessina, che con delibera del Consiglio comunale votata all’unanimità ha conferito a Giovanni Pesce la cittadinanza onoraria di Rho, quale riconoscimento per l’impulso che, nell’autunno del 1944, a capo della 106esima Brigata Garibaldi Sap, Pesce diede allo sviluppo della Resistenza antifascista nella città e nella zona di Rho.

print