Legnano – Ecco le modifiche viabilistiche per la Night Run

Mancano due giorni e si correrà la “Legnano Night Run”, 15esima edizione, lungo le vie cittadine.

A Legnano la Polizia locale ha diffuso, con una nota, l’elenco delle strade interessate dal passaggio della corsa e chiuse al traffico, per tutta la durata dell’evento, che si svolgerà venerdì 13 settembre.

Dalle 20 fino al termine della corsa i veicoli non potranno circolare nei seguenti tratti: viale Toselli (tra via per San Vittore e corso Magenta), vie San Michele del Carso, XX Settembre, San Bernardino, Como, Pisacane, piazza Vittorio Veneto, via Venegoni, piazza del Popolo e piazza Monumento, corso Italia, corso Garibaldi, vie Pontida e Musazzi, piazza IV Novembre, largo Tosi, via Gilardelli, piazza Carroccio, vie Milano, Santa Caterina, Montenevoso, Guerciotti, Ratti, corso Magenta e via del Castello.

Divieto di circolazione solo per il tempo necessario al transito dei corridori nelle vie per San Giorgio, Oberdan, D’Annunzio, Liguria, Petrarca, Gramsci, Giordano Bruno, San Bernardino, Pisacane, Puccini, Palermo, Rossini, piazza Vittorio Veneto, vie Giusti, Don Minzoni, Liberazione, Vespucci, piazza Frua, vie Bixio, Giussano, Giolitti, Gigante, corso Garibaldi, vie Tirinnanzi (con accesso consentito fino al parcheggio sotterraneo), Barlocco (con accesso consentito fino al parcheggio Esselunga), vie Matteotti, Gilardelli, Corridoni, Berchet, Dell’Acqua, Beccaria, Montenevoso, R. Cuttica, Solferino, Modena.

Si potranno attraversare soltanto su indicazione del personale dislocato lungo il percorso via Rossini, all’intersezione con via XX Settembre, via Beccaria, all’intersezione con via Guerciotti, via R. Cuttica, all’intersezione con via Montenevoso. In viale Toselli sarà istituito il senso unico di circolazione da via per San Vittore Olona verso corso Sempione.

Per garantire la sicurezza del percorso e diminuire per quanto possibile l’impatto della manifestazione sulla circolazione stradale, saranno in servizio 30 operatori della Polizia Locale e oltre 70 tra dipendenti comunali e volontari della Protezione Civile e del CAI.

print