martedì, 7 Febbraio 2023

Allarme per la centrale bombardata: la guerra in Ucraina riporta anche il terrore nucleare

(Foto ANSA)

Sono state ore di terrore quelle delle notte scorsa, in Ucraina, dove i russi hanno bombardato un’area pericolosamente vicina alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande di Ucraina e di Europa. I Vigili del fuoco sono accorsi per domare un incendio che si è propagato alla caduta dei missili, arginando le fiamme. Sembra che sia stato colpito un reattore della centrale, fortunatamente non operativo.

Nel corso della notte sono arrivate le conferme, da parte del portavoce della centrale, della sua tenuta: l’impianto non è stato compromesso dall’incendio e non ci sono state fughe radioattive. L’esplosione di questa centrale sarebbe dieci volte più catastrofica di quella di Chernobyl.

Osservatori vicini all’invasione russa dell’Ucraina spiegano che aver sfiorato la centrale nucleare ha significato una sorta di messaggio da parte del Cremlino, sulle possibilità dell’esercito russo di provocare davvero grave danno.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI