sabato, 20 Agosto 2022

Si fingeva una donna in chat per rubare confidenze e ricattare le sue vittime

(Foto dal sito della Polizia di Stato)

E’ stato arrestato nelle scorse ore a Milano, dalla Polizia Postale che ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dall’Autorità giudiziaria, un uomo di 43 anni che, fingendosi una donna in chat private, con foto e credenziali fasulle sulla sua identità, ricattava le sue vittime dopo essere riuscito a carpirne segreti e confidenze.

Il materiale raccolto dall’uomo era tale da essere ritenuto imbarazzante e compromettente se rivelato.

Il soggetto è riuscito, per diverso tempo, a far pagare il suo silenzio ad una trentina di persone, in denaro giratogli attraverso i bit-coin, la valuta elettronica le cui transazioni non sono rintracciabili.

Gli inquirenti proseguono le indagini sulla vicenda, certi che il truffatore si avvalesse di una rete d’appoggio per compiere i suoi ricatti.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI