Sciopero dell’8 marzo: si fermano i trasporti e la scuola

Confermato lo sciopero generale nazionale di domani 8 marzo. Sarà una giornata di proteste sindacali da un lato, ma anche di disagi per i viaggiatori dall’altro. A Milano si fermano i mezzi ATM: quindi metro, bus e tram. Ma la manifestazione riguarderà anche il personale dei treni Trenord, che sciopererà anche a fine marzo.

Usi, unione sindacale italiana, Sgb, sindacato generale di base, e Usb, unione sindacale di base, per 24 ore fermeranno il Paese in difesa delle donne nel giorno a loro dedicato: “Lotta delle donne contro la violenza e le discriminazioni di genere”, spiegano in una nota.

Lo sciopero, si legge sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, coinvolgerà tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati per l’intera giornata.

print