venerdì, 23 Febbraio 2024

Rifiuti nelle strade e nei boschi: le foto trappole non bastano

Dopo la ripresa delle attività di pulizia organizzate dai volontari del gruppo “Strade pulite” dell’Alto Milanese, sembra proprio che nemmeno le foto-trappole, sistemate nelle aree più critiche per l’abbandono dei rifiuti abusivo, rappresentino un freno allo scempio.

Nei giorni scorsi, e da più di una settimana, sono ricominciate le campagne di pulizia lungo le strade e le aree verdi del territorio, dove i cittadini volontari hanno constatato una sempre maggiore presenza di scarichi abusivi di materiale edile, derivante da ristrutturazioni.

Come raccontato dal gruppo, nemmeno le sbarre per evitare l’accesso alle aree protette fermano gli scaricatori abusivi.

Ogni settimana sono più di cento i volontari che si organizzano e si muovono per ripulire, e da loro è stato diffuso un appello: chi vedesse soggetti sospetti o assistesse a sversamenti non autorizzati di scarti, si metta subito in contatto con le Forze dell’ordine, sempre pronte ad intervenire per contrastare l’odioso fenomeno.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI