mercoledì, 25 Maggio 2022

Orrore e follia: ritrovati i resti di un cranio può essere di Marilena Rosa Re

In un campetto di Garbagnate Milanese, i Carabinieri di Varese hanno trovato un sacchetto con all’interno dei pezzi di ossa di cranio umano, che presumibilmente appartengono a Marilena Rosa Re, la donna 58enne di Castellanza uccisa da un suo conoscente, Vito Clericò, reo confesso.

La donna era scomparsa lo scorso 30 luglio senza lasciare traccia, poi le indagini avevano condotto i Carabinieri sulle tracce di Clericò, che aveva confessato l’omicidio della promoter, indicando anche il punto esatto, nel suo orto, dove ritrovarne il corpo, decapitato.

Da giorni gli inquirenti stavano cercando anche la testa della donna, e molto probabilmente l’hanno ritrovata. Necessario adesso compiere le analisi del caso, su quei poveri resti, per stabilire se si tratta della testa di Marilena.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI