Muore un 25enne sul lavoro: i sindacati denunciano il “bollettino di guerra”

(Foto da web - Wired)

L’incidente che è costato la vita ad un ragazzo di 25 anni, morto ieri mentre stava lavorando nella ditta Silfa Metal Packaging di Sulbiate, schiacciato da un rullo, è il quinto in poche settimane, in cui hanno perso la vita dei lavoratori.

Lo gridano a gran voce i sindacati, parlando ormai di una sorta di “bollettino di guerra”, che deve essere fermato.

Per cause in corso di accertamento, l’incidente di ieri è avvenuto di prima mattina: il giovane operaio stava lavorando quando un rullo si è spostato finendogli addosso. Subito soccorso dal 118 e dai Vigili del fuoco, per il 25enne non c’è stato nulla da fare. Si chiamava Gabriele Di Guida, abitava a Cavenago.

Carabinieri e tecnici di ATS stanno valutando la dinamica di quanto successo, mentre le rappresentanze sindacali hanno annunciato un momento di confronto per fermare le morti sul lavoro, numerose proprio in Brianza.

Dalla CGIL la rassicurazione che è in via di elaborazione una piattaforma territoriale per la sicurezza dei luoghi di lavoro.

Mercoledì 17 aprile si terrà una mobilitazione unitaria a Milano, che vedrà lavoratori e lavoratrici davanti al Palazzo di Regione Lombardia, per chiedere maggiore sicurezza e salute dei luoghi di lavoro.

print