Ma quella pizza è davvero una pizza?

La pizza di Carlo Cracco (Foto da web - TPI)

Non si ferma più il “tormentone” scatenato in questi giorni da una nuova creazione culinaria, a firma del noto chef Carlo Cracco.

Cracco si è cimentato questa volta nella preparazione di una pizza, del tutto originale e a far scatenare polemiche e recensioni, proprio il fatto che il piatto sia stato chiamato così: pizza.

Delle pizze tradizionali quella di Cracco forse ha poco a che vedere, sebbene alcuni ingredienti base siano gli stessi di una fragrante “margherita”: pomodori e mozzarella. L’impasto però secondo alcuni è troppo croccante.

A difendere l’operato dello chef si sono sollevati via social altri estimatori della pizza, riconoscendo che non si tratta di quella del tipo tradizionale, ma è lo stesso buona e apprezzabile come pizza in generale.

La critica non è altro che un ennesimo contributo del momento ad una discussione più ampia, e che prosegue da anni, sulle pizze vere e quelle fasulle, riprodotte e riproposte in ogni angolo del mondo.

print