La Versus scende in campo contro il bullismo

(Foto dal video su Youtube)

La nota società sportiva Versus, l’unica palestra di MMA e sport da combattimento della zona del Legnanese, è stata coinvolta in una campagna nazionale contro il bullismo, insieme alla campionessa olimpica Arianna Fontana.

Il progetto si chiama “#STOPBULLISMO Siate indistruttibili! Realizzate i vostri sogni”, iniziativa promossa dalla casa di produzione video La Fenice Art di Francesco Cozzupoli.

Come si legge in una nota, il progetto prevede la realizzazione di un video di sensibilizzazione contro il fenomeno del bullismo, che vedrà coinvolti alcuni campioni dello sport. Sarà poi distribuito gratuitamente in tutta Italia, a scuole ed associazioni che si occupano del fenomeno.

Numerosi gli atleti già interessati, tra i quali la campionessa Olimpica e Mondiale di pattinaggio Arianna Fontana, portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang nel 2018. E insieme a lei ci sarà anche un atleta della Versus: Francesco Scaccianoce, campione d’Italia di MMA e Grappling.

“In realtà molti ragazzi si avvicinano agli sport da combattimento proprio a seguito di atti di bullismo. Un caso celebre è quello di Mike Tyson che si diede alla boxe dopo che alcuni bulli gli avevano ucciso i suoi amati piccioni. Più nel nostro piccolo, abbiamo avuto diversi genitori che ci hanno ringraziato per i cambiamenti in positivo che hanno visto nei loro figli problematici, dopo che avevano cominciato ad allenarsi da noi: maggior sicurezza ed autostima, più facilità nel socializzare e miglioramento del rendimento scolastico”, spiega il maestro Guido Colombo della Versus.

print