venerdì, 19 Aprile 2024

Ecco i costumi da bagno di tessuto riciclabile: Tiba Tricot e Yamamay insieme per un’estate ecosostenibile

(Foto da web - Pixabay)

Due aziende del territorio lombardo protagoniste dell’estate, all’insegna della moda, dell’innovazione e della sostenibilità: Giovanni Brugnoli, presidente di Tiba Tricot Srl, nota azienda tessile di Busto Arsizio, e Barbara Cimmino, direttore responsabilità sociale di Yamamay, l’azienda di Gallarate leader nel campo del beachwear e intimo, hanno deciso di realizzare un progetto sostenibile, creando una linea di costumi di tessuto riciclato e successivamente riciclabile.

La nuova collezione “Edit” è stata realizzata interamente con un tessuto mono-polimero creato dal riciclo della plastica recuperata dagli Oceani, rilavorata dalla multinazionale svizzera, Tide Ocean Sa.

Un perfetto esempio di economia circolare dove il tessuto realizzato con la lavorazione dei rifiuti di plastica diviene capo di moda e, una volta dismesso, potrà essere nuovamente riciclato e prendere nuovamente vita.

L’industria della moda è ormai noto sia tra le più inquinanti al mondo, e da qui l’assoluta necessità di invertire la tendenza con soddisfazione sia da parte dei produttori, sia del cliente anche in linea con quanto ormai chiede a gran voce l’Europa. E la pandemia ha aperto le porte a nuove idee e a nuove strade da percorrere anche per le aziende del territorio lombardo, soprattutto se votate alla ricerca di nuovi prodotti che rispettino l’ambiente e le preferenze del consumatore, sempre più attento ai temi ambientali.

Yamamay e Tiba Tricot non si fermano qui: credendo fermamente che il futuro aziendale sia nel pieno rispetto della natura, puntano al coinvolgimento dei giovani nello sviluppo di progetti innovativi avviando una collaborazione con l’Istituto Europeo di Design – Accademia Galli di Como.

Silvia Ramilli

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI