Cerca
Close this search box.
sabato, 13 Luglio 2024
sabato, 13 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Al via con i sindacati la presentazione del bilancio previsionale a Legnano

L'incontro con i sindacati

Ha avuto inizio ieri, mercoledì 31 marzo, con i sindacati, all’indomani dell’approvazione del Bilancio previsionale 2021-2023 in Consiglio comunale, la presentazione del documento di programmazione alla città da parte dell’Amministrazione comunale di Legnano.

“Governare con la comunità è anche questo: proporre un’idea di città e presentarla ai portatori di interesse in un percorso di ascolto e programmazione partecipata.  La presentazione di ieri ai sindacati, cui seguiranno nelle prossime settimane quelle alle altre associazioni di categoria e ai tanti soggetti del mondo del volontariato riguarda il previsionale che abbiamo appena approvato, ma negli incontri cominceremo anche a raccogliere suggerimenti e stimoli per cominciare al più presto a costruire insieme il prossimo”, il commento sindaco Lorenzo Radice.

Nella presentazione, tenuta dall’assessore alla Sostenibilità Alberto Garbarino, il bilancio previsionale è stato sintetizzato in poco più di una decina di slide che sono partite dal quadro di riferimento urbano, demografico ed economico in cui prende forma il documento di programmazione triennale per passare agli indirizzi guida, per proseguire con le voci principali delle entrate e delle spese (correnti e di investimento), i tributi e le tariffe e illustrare, infine, l’idea di città sociale e del suo sviluppo che ha l’Amministrazione.

“Ci siamo insediati nella seconda metà di ottobre e per stendere questo previsionale abbiamo dovuto sottostare a ritmi serratissimi di lavoro. Quest’anno, invece, siamo nelle condizioni di operare con le normali tempistiche e possiamo avviare prima gli incontri con i tanti attori di Legnano con cui vogliamo confrontare la nostra visione di città”, ha detto Garbarino.

L’incontro di mercoledì mattina con i rappresentanti del territorio di CGIL, CISL e UIL, si è svolto con un focus sulle politiche sociali, illustrate dall’assessore al Benessere e Sicurezza sociale Anna Pavan: “Questo è un momento di partenza; la pandemia ha acutizzato delle tendenze che erano latenti. Nelle politiche sociali, oggi più che mai, serve flessibilità, serve capire come evolve la realtà rifuggendo la tendenza a proporre soluzioni stereotipate. Un servizio, per essere tale, deve rispondere a dei bisogni e i bisogni devono essere letti correttamente. E la nostra Amministrazione, per far questo, vuole chiedere il contributo di tutti”.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings