Varese – Tenta di estorcere denaro al padre 24enne arrestato

(Foto da web)

E’ stato arrestato in flagranza, nelle scorse ore, un 24enne di Arcisate dai Carabinieri della Stazione di Varese con l’accusa di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

I militari, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Varese, scaturita dalla denuncia sporta da un operaio 48enne di Arcisate nei confronti del figlio, per ripetuti maltrattamenti nei suoi confronti, nel pomeriggio di sabato scorso hanno arrestato il giovane, già noto alle Forze dell’Ordine, perché ritenuto responsabile anche dei reati di tentata estorsione, questi perpetrati nei confronti del genitore.

Proprio mentre l’uomo stava denunciando il figlio, ha ricevuto una sua telefonata in cui per l’ennesima volta chiedeva denaro al padre: 400 euro, da consegnargli subito, o avrebbe dato fuoco alla sua camera da letto.

La conversazione, ascoltata in tempo reale dai Carabinieri, ha dato il via alla procedura di arresto. Il giovane è stato trovato in possesso di un coltello lungo otto centimetri.

Il 24enne è stato arrestato ed accompagnato al carcere dei Miogni. L’Ufficio del GIP ha convalidato la misura restrittiva adottata dai Carabinieri e disposto la sua detenzione cautelare in carcere.

print