martedì, 18 Gennaio 2022

Rimedi naturali per un riposo sereno

Addormentarsi a fatica, svegliarsi più volte durante la notte, alzarsi stanchi e mai riposati abbastanza. A chi non mai capitato? Si tratta, seppur spesso in lieve manifestazione, di insonnia. Ed è un problema che riguarda circa sei milioni di italiani, destinato molte volte ad acuirsi nel periodo estivo. Tre le molte cause ci sono la spossatezza stagionale e l’afa serale, che di certo non favoriscono un buon sonno.

Sono problemi da non sottovalutare: le ultime ricerche dimostrano che condurre un sonno irregolare e disturbato riduce il volume di materia grigia di una precisa area del cervello, l’ippocampo, coinvolto nella regolazione delle funzioni cognitive e nei processi di memoria.

Come rimediare senza ricorrere ai farmaci? Per contrastare i problemi di insonnia è importante seguire una dieta sana, durante il giorno bere molta acqua, svolgere attività fisica e di sera dotarsi di un materasso adatto alla propria conformazione. Ma condurre una vita sana e attiva non è l’unica soluzione, infatti, si può ricorrere a cure naturali.

Insonnia e fitoterapia sono tradizionalmente legate tra loro. Fin dai suoi albori, la fitoterapia ricerca un metodo per alleviare naturalmente i piccoli, grandi disturbi della vita quotidiana. Tra questi, l’insonnia è sicuramente tra i più sentiti.

Ecco allora una lista di piccoli, grandi rimedi naturali per il trattamento dei disturbi del sonno.

Passiflora (Passiflora incarnata)
Consigliata anche per i bambini e adulti, aiuta il riposo e il rilassamento.

Valeriana
Riduce i tempi necessari all’assopimento, inducendo un sano sonno fisiologico.

Escolzia (Eschscholtzia californica)
Migliora la qualità del sonno ed esercita un’azione distensiva a livello gastro-intestinale.

Melissa (Melissa officinalis)
Anche i preparati a base di Melissa hanno un’azione rilassante e distensiva.

Camomilla (Chamomilla recutita)
Particolarmente indicata per rasserenare il sonno dei bambini.

Luppolo (Humulus lupulus)
le sue qualità sedative e calmanti lo rendono un rimedio ottimo per stati di tensione, irrequietezza e conseguenti disturbi del sonno.

Biancospino (Crataegus monogyna, C. oxyacantha)
È una pianta principalmente indicata per i disturbi dell’apparato cardiovascolare, tuttavia l’uso tradizionale del Biancospino come pianta rilassante è assai diffuso.

FONTE Pharmawizard

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI