mercoledì, 10 Agosto 2022

Rimedi naturali per un riposo sereno

Foto dal web

Addormentarsi a fatica, svegliarsi più volte durante la notte, alzarsi stanchi e mai riposati abbastanza. A chi non mai capitato? Si tratta, seppur spesso in lieve manifestazione, di insonnia. Ed è un problema che riguarda circa sei milioni di italiani, destinato molte volte ad acuirsi nel periodo estivo. Tre le molte cause ci sono la spossatezza stagionale e l’afa serale, che di certo non favoriscono un buon sonno.

Sono problemi da non sottovalutare: le ultime ricerche dimostrano che condurre un sonno irregolare e disturbato riduce il volume di materia grigia di una precisa area del cervello, l’ippocampo, coinvolto nella regolazione delle funzioni cognitive e nei processi di memoria.

Come rimediare senza ricorrere ai farmaci? Per contrastare i problemi di insonnia è importante seguire una dieta sana, durante il giorno bere molta acqua, svolgere attività fisica e di sera dotarsi di un materasso adatto alla propria conformazione. Ma condurre una vita sana e attiva non è l’unica soluzione, infatti, si può ricorrere a cure naturali.

Insonnia e fitoterapia sono tradizionalmente legate tra loro. Fin dai suoi albori, la fitoterapia ricerca un metodo per alleviare naturalmente i piccoli, grandi disturbi della vita quotidiana. Tra questi, l’insonnia è sicuramente tra i più sentiti.

Ecco allora una lista di piccoli, grandi rimedi naturali per il trattamento dei disturbi del sonno.

Passiflora (Passiflora incarnata)
Consigliata anche per i bambini e adulti, aiuta il riposo e il rilassamento.

Valeriana
Riduce i tempi necessari all’assopimento, inducendo un sano sonno fisiologico.

Escolzia (Eschscholtzia californica)
Migliora la qualità del sonno ed esercita un’azione distensiva a livello gastro-intestinale.

Melissa (Melissa officinalis)
Anche i preparati a base di Melissa hanno un’azione rilassante e distensiva.

Camomilla (Chamomilla recutita)
Particolarmente indicata per rasserenare il sonno dei bambini.

Luppolo (Humulus lupulus)
le sue qualità sedative e calmanti lo rendono un rimedio ottimo per stati di tensione, irrequietezza e conseguenti disturbi del sonno.

Biancospino (Crataegus monogyna, C. oxyacantha)
È una pianta principalmente indicata per i disturbi dell’apparato cardiovascolare, tuttavia l’uso tradizionale del Biancospino come pianta rilassante è assai diffuso.

FONTE Pharmawizard

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI