venerdì, 20 Maggio 2022

Rescaldina “Comune Ciclabile” ottiene la bandiera FIAB con due bike-smile

Dopo un percorso di studio durato alcuni anni e la creazione di una particolare rete di piste ciclabili, il Comune di Rescaldina, nell’Alto Milanese, ha ottenuto ieri, venerdì 16 luglio, la bandiera della FIAB, la Federazione italiana Ambiente e Bicicletta, che è stata consegnata ufficialmente in municipio al sindaco Ielo Gilles Andrè, insieme alla nomina di “Comune Ciclabile”.

Un attento esame condotto dalla FIAB lungo i tracciati ciclabili e viabilistici di Rescaldina, ha portato al riconoscimento dei requisiti necessari per far parte della sempre più ampia rosa di Comuni italiani che lavorano a favore della mobilità dolce, e della sostenibilità ambientale.

Vari passaggi hanno contribuito a mettere Rescaldina nelle condizioni di essere un Comune Ciclabile, dove l’uso della bicicletta ha radici storiche, sostenuto dall’Amministrazione comunale ma anche da altre realtà locali, come la Società Ciclistica Rescaldinese e la scuola, dove, in particolare, la pratica del Pedibus sta portando i bambini ad acquisire la cultura della mobilità alternativa all’uso delle automobili, soprattutto in un paese dove a piedi, per raggiungere qualunque servizio, serve compiere al massimo un paio di chilometri.

Roberto Meraviglia, rappresentante del coordinamento FIAB di Lombardia, ha consegnato la bandiera della Federazione, elencando al sindaco alcune ulteriori modifiche alle piste ciclabili già realizzate, che sarà necessario apportare, per migliorarne l’assetto attuale.

Presenti alla consegna dei due “bike-smile”, i bollini che sorridono attribuiti a Rescaldina, anche Massimo Gasparri, presidente del Consiglio comunale, Oreste Casati, presidente della Ciclistica con Osvaldo Forlani, Loredana Pigozzi referente per il Pedibus dei bambini (quattro linee con cento partecipanti), e Gianluca Caputo, che coordina l’attività di una ciclo-officina, ricavata in un locale comunale, dove si riadattano biciclette vecchie o abbandonate, per dare loro nuova vita e nuovi proprietari. La Società Ciclistica organizza momenti di promozione all’uso della bici tra i più giovani, con incontri nelle scuole e il recente progetto “Bici, Natura e Cultura”: passeggiate in bicicletta nel Parco del Rugareto, attraverso luoghi di particolare impatto paesaggistico ed artistico.

“Un mio sogno è arrivare a promuovere anche attività di cicloturismo. Da qui attraverso le piste, i boschi, le vicinali si può arrivare fino a Varese e ai laghi”, ha detto il sindaco, confermando l’impegno di Rescaldina verso FIAB e le buone pratiche ambientali.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI