Cerca
Close this search box.
mercoledì, 19 Giugno 2024
mercoledì, 19 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

Questione Seveso: nel 2023 la soluzione delle criticità

Il Seveso esondato a Milano (Foto di repertorio ANSA)

Milano dovrà attendere fino al 2023, molto presumibilmente, prima di poter vedere risolta l’annosa questione delle esondazioni del fiume Seveso in zona Niguarda.

Tornata alla ribalta dopo le piogge copiose dei giorni scorsi, la faccenda del fiume che non dà tregua al quartiere, allagando cantine, negozi, e rendendo impraticabili le strade, è stata l’argomento di un’esternazione del sindaco Giuseppe Sala, ieri mattina, nel corso del consueto incontro “Colazione con il sindaco”, questa volta in un bar in zona Martesana.

Il 2023 è l’anno in cui si dovrebbero concludere i lavori che nel 2020 vedranno l’apertura di sei cantieri, secondo un progetto di realizzazione di vasche per il contenimento del Seveso, nell’area Nord-Ovest della città. Secondo il primo cittadino, nel frattempo è necessario provvedere a tenere pulito e sgombro il corso del fiume, affinché non si formino i pericolosi accumuli di materiale vario che spesso ne blocca il fluire normale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings