4.3 C
Comune di Legnano
mercoledì 3 Marzo 2021

LOMBARDIA – Saldi invernali dal 5 gennaio al 5 marzo 2016

Ti potrebbe interessare

“Caravaggio e la ragazza” una graphic novel racconta Michelangelo Merisi

La scrittrice Nadia Terranova e il disegnatore Lelio Bonaccorso raccontano a quattro mani i lati oscuri e la fragilità di uno dei più grandi...

Buona la prima: Sanremo entra nelle case degli italiani dedicato alla ripresa del Paese

Ha avuto inizio ieri sera, martedì 2 marzo, il 71° Festival di Sanremo, con un saluto particolare da parte del suo direttore artistico, nonché...

Arrestati due spacciatori arrivati a Malpensa dalla Spagna

Sono state arrestate nelle scorse ore dalla Polizia di Stato di Lorenteggio, due persone, una donna di 29 anni e un uomo di 27,...

Parco del Roccolo e LIPU di Parabiago insieme per l’osservazione della fauna

Come passeggiare nel Parco del Roccolo osservando la fauna locale? Alcuni consigli saranno forniti questa sera, mercoledì 3 marzo, dalle 18.30, durante un evento...

I saldi invernali in Lombardia decorreranno da martedì 05 gennaio 2016 sino a sabato 05 marzo 2016, come previsto dalla D.G.R. N. 2667 del 14 dicembre 2011 che stabilisce una durata pari a 60 giorni.
Invariate le principali regole:
1) possono essere proposti a saldo prodotti non alimentari di carattere stagionale o articoli, in genere di moda, che, se non venduti entro certi periodi, sono suscettibili di notevole deprezzamento.
2) i commercianti hanno l’obbligo di esporre, accanto al prodotto, il prezzo iniziale e la percentuale dello sconto o del ribasso. E’ invece facoltativa l’indicazione del prezzo di vendita conseguente allo sconto o ribasso.
3) l’operatore commerciale ha l’obbligo di fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati sia nelle comunicazioni pubblicitarie, sia nelle indicazioni dei prezzi nei locali di vendita. Si precisa anche che, le stesse non dovranno avere una grafica che possa risultare ingannevole per il consumatore.
4) il commerciante non può indicare prezzi ulteriori e diversi e deve essere in grado di dimostrare agli organi di controllo la veridicità delle informazioni relative al prodotto.
5) I prodotti in saldo devono essere separati da quelli eventualmente posti in vendita a prezzo normale (se ciò non è possibile, cartelli o altri mezzi devono fornire al consumatore informazioni inequivocabili e non ingannevoli).
6) Se il prodotto risulta difettoso, il consumatore può richiedere la sostituzione dell’articolo stesso o il rimborso del prezzo pagato dietro presentazione dello scontrino, che occorre quindi conservare.
Si rammenta che la normativa regionale stabilisce che non si possono effettuare vendite promozionali nei periodi di saldi e nei 30 giorni antecedenti, per tipologie di merci oggetto di saldi. (Art. 4 comma 2, Legge Regionale n. 22 del 03 aprile 2000).

Articoli correlati

La Lombardia torna in zona arancione da lunedì 1 marzo

Mentre la curva dell’epidemia da Coronavirus si è di nuovo alzata in Italia, e dieci regioni presentano l’indice di contagio Rt oltre il valore...

Regione Lombardia rivoluziona il suo piano vaccinale: cambia la strategia perché sia più efficace

Novità in Lombardia sul fronte dei vaccini anti Covid-19: la giunta regionale ha deciso il cambio delle strategie già adottate, per favorire le zone...

Blocco del traffico da oggi in Lombardia: lo smog è oltre le soglie di attenzione

Scatta da oggi, martedì 23 febbraio, il blocco della circolazione dei veicoli, secondo il Piano Aria adottato in Lombardia. “Nelle province di Cremona, Mantova, Lodi,...

Scrivere di libertà al Premio Chiara Giovani

E’ possibile partecipare fino al prossimo 7 aprile al concorso di scrittura riservato ai ragazzi da 15 a 25 anni, nell’ambito della 32esima edizione...

Al via lunedì le prenotazioni per il vaccino anti Covid-19 agli over 80 in Lombardia

Sarà possibile da lunedì 15 febbraio, dalle 13, collegarsi al portale attivato da Regione Lombardia per raccogliere le prenotazioni per le vaccinazioni anti Covid-19...