21.6 C
Comune di Legnano
martedì 15 Giugno 2021

LOMBARDIA – Saldi invernali dal 5 gennaio al 5 marzo 2016

Ti potrebbe interessare

Arriva l’orto che conta: arriva la Fiera del ContrOrto a San Giorgio su Legnano

Prende il via domani, mercoledì 16 giugno, una particolare iniziativa che coinvolgerà i ragazzi e gli educatori del Progetto Officina, della Cooperativa La Ruota. “La...

La centrale di teleriscaldamento si potenzia a Legnano: possibili disagi domani

Mentre nella giornata di domani, mercoledì 16 giugno AMGA Legnano completerà l’intervento di manutenzione straordinaria e di potenziamento della centrale del Teleriscaldamento, intrapreso giovedì...

Fermati a un controllo senza cintura di sicurezza sono arrestati per trasporto di droga

Avevano pensato a tutto, ma non del tutto, a quanto pare, i due soggetti arrestati ieri sera, lunedì 14 giugno, a Milano perché trovati...

Cade dal monopattino e finisce in coma: qualcuno gli ruba il mezzo

E’ successo ieri, domenica 13 giugno, in serata a Monza: un uomo di 33 anni, originario dello Sri Lanka, è caduto dal suo monopattino,...

I saldi invernali in Lombardia decorreranno da martedì 05 gennaio 2016 sino a sabato 05 marzo 2016, come previsto dalla D.G.R. N. 2667 del 14 dicembre 2011 che stabilisce una durata pari a 60 giorni.
Invariate le principali regole:
1) possono essere proposti a saldo prodotti non alimentari di carattere stagionale o articoli, in genere di moda, che, se non venduti entro certi periodi, sono suscettibili di notevole deprezzamento.
2) i commercianti hanno l’obbligo di esporre, accanto al prodotto, il prezzo iniziale e la percentuale dello sconto o del ribasso. E’ invece facoltativa l’indicazione del prezzo di vendita conseguente allo sconto o ribasso.
3) l’operatore commerciale ha l’obbligo di fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati sia nelle comunicazioni pubblicitarie, sia nelle indicazioni dei prezzi nei locali di vendita. Si precisa anche che, le stesse non dovranno avere una grafica che possa risultare ingannevole per il consumatore.
4) il commerciante non può indicare prezzi ulteriori e diversi e deve essere in grado di dimostrare agli organi di controllo la veridicità delle informazioni relative al prodotto.
5) I prodotti in saldo devono essere separati da quelli eventualmente posti in vendita a prezzo normale (se ciò non è possibile, cartelli o altri mezzi devono fornire al consumatore informazioni inequivocabili e non ingannevoli).
6) Se il prodotto risulta difettoso, il consumatore può richiedere la sostituzione dell’articolo stesso o il rimborso del prezzo pagato dietro presentazione dello scontrino, che occorre quindi conservare.
Si rammenta che la normativa regionale stabilisce che non si possono effettuare vendite promozionali nei periodi di saldi e nei 30 giorni antecedenti, per tipologie di merci oggetto di saldi. (Art. 4 comma 2, Legge Regionale n. 22 del 03 aprile 2000).

Articoli correlati

Lombardia in fascia bianca: la regione attende il report dell’ISS sulla pandemia

Potrebbe passare in fascia bianca da lunedì 14 giugno, la Regione Lombardia, insieme ad altre cinque, stando agli ultimi dati relativi alla pandemia da...

Tragedia nella Bergamasca: muore un operaio travolto da un mezzo pesante in retromarcia

E’ successo questa mattina, lunedì 17 maggio, poco prima di mezzogiorno: un operaio di 53 anni ha perso la vita nel cortile di una...

Largo ai giovani: dal 2 giugno al via le vaccinazioni ai 16-29 in Lombardia

Lo ha reso noto nelle scorse ore il coordinatore generale della campagna vaccinale regionale lombarda, Guido Bertolaso: da mercoledì 2 giugno saranno aperte le...

Maltempo in Lombardia: la Regione lancia l’allerta meteo per piogge e vento forte

Il maltempo è arrivato puntuale, come da previsioni, nella serata di ieri, lunedì 10 maggio, sulla Lombardia, interessata come il Piemonte da una perturbazione...

Regione Lombardia risparmia le dosi di AstraZeneca: Pfizer e Moderna alla fascia di età 79-60

E’ stato deciso nelle scorse ore in Lombardia, e in maniera provvisoria, dalla direzione generale al Welfare che lo ha comunicato ai direttori degli...