Legnano – Porte aperte alla psichiatria per ricordare Nadia

Gli organizzatori del memorial

Si svolgerà lunedì 18 dicembre all’Ospedale di Legnano, il secondo “Memorial Day Nadia Chiarello”, dedicato all’infermiera scomparsa del reparto di psichiatria, alla quale è dedicata una giornata di festa e memoria in reparto, Settore A quarto piano.

Come è stato illustrato nel corso di una conferenza stampa, la giornata sarà l’occasione per mettere insieme alcune componenti come i medici, il pubblico, la scuola, i giovani, con l’impegno comune di mirare ogni sforzo all’attenzione alla persona, proprio come faceva Nadia Chiarello, prematuramente scomparsa.

Per celebrare il concetto, gli studenti del liceo artistico Dell’Acqua di Legnano hanno preparato un logo “Contro lo stigma”, mentre altre classi dell’Istituto Bernocchi, sezione moda, hanno preparato degli abiti che saranno oggetto di una sfilata in reparto proprio lunedì.

La festa si terrà dalle 16.30 alle 18.30, con un rinfresco finale.

“Un anno fa abbiamo realizzato in ricordo di Nadia dei pannelli grafici artistici, quest’anno il progetto è nuovo: un logo sullo “stigma”, e ne abbiamo scelto uno, che per ora rimane una sorpresa, semplice quanto immediato, realizzato da uno studente dell’artistico che lunedì sarà premiato”, ha spiegato Laura Ghiringhelli psichiatra del reparto, amica di Nadia Chiarello.

Vincere lo stigma con l’attenzione alla persona è la sfida che è stata lanciata anche dal Programma regionale delle demenze, sul piano sanitario, colto a Legnano con nuovi canali di dialogo, come è stato sottolineato dall’assessore Ilaria Ceroni, e da Giancarlo Iannello direttore socio-sanitario dell’ASST Ovest Milanese e da Marino Dell’Acqua direttore della gestione del personale non medico, presenti alla promozione della giornata, insieme alle insegnanti Rosita Altieri e Maddalena Modugno, che hanno lavorato con i ragazzi al progetto contro lo stigma.

print