martedì, 18 Gennaio 2022

Legnano – Ogni accusa rispedita al mittente. Basta fango

Dichiarazioni gravemente “diffamatorie, pretestuose e capziose”, quelle diffuse a Legnano sulla morte del cane appartenuto alla ex consigliera comunale Federica Farina.

Si legge così in una nota del sindaco di Legnano Gianbattista Fratus, firmata anche dalla sua giunta, con i consiglieri e le Segreterie Politiche di Lega, Forza Italia e Fratelli D’Italia, difendendo la città dipinta come afflitta da un clima mafioso.

Alla notizia del cane di Farina deceduto, per cause in fase di accertamento, sono seguite le ipotesi di un atto intimidatorio dietro alla morte dell’animale, per via delle dimissioni del consigliere e di suo marito, Antonio Gaurnieri, entrambi della Lega, dal Consiglio comunale.

“Questo modo di operare e di fare politica, basato su insinuazioni o accuse infondate, non deve trovare posto a Legnano e rappresenta una violazione dei diritti e delle prassi democratiche. Difenderemo, pertanto, la reputazione della città e ci riserviamo di tutelare presso le autorità competenti il nostro buon nome.

Ricordiamo, infine, che tra i valori espressi da questa Amministrazione comunale c’è il rispetto per la vita in ogni sua forma, dunque anche per quella degli animali. Rispediamo pertanto ai mittenti accuse prive di fondamento e deploriamo l’uso strumentale di un episodio triste, al solo scopo di esercitare indebite pressioni su rappresentanti delle istituzioni”, scrive Fratus con la sua maggioranza.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI