lunedì, 17 Gennaio 2022

La Polizia di Gallarate ha identificato gli organizzatori del raduno non autorizzato

La Polizia di Gallarate ha rintracciato ed identificato gli organizzatori della manifestazione non autorizzata, che si è svolta nella piazza centrale cittadina lo scorso 24 ottobre, per contestare contro le misure anti Coronavirus presentate in quei giorni dal Governo.

La manifestazione aveva rappresentato, oltre che una violazione, anche una pericolosa occasione di contagio tra i suoi partecipanti, tanti giovani assembrati e prevalentemente privi di mascherina di protezione.

A fronte di quell’assembramento, organizzato in violazione alle norme previste dal Testo Unico di Pubblica Sicurezza, e potenzialmente pericoloso ai fini della diffusione del contagio, i poliziotti del Commissariato di Gallarate hanno da subito avviato le opportune attività investigative riuscendo ad identificare, uno ad uno, i responsabili delle condotte illecite.

Come si legge in una nota, il promotore dell’iniziativa, un 21enne gallaratese, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere della condotta penalmente rilevante e sanzionata ai sensi dell’art. 18 del T.U.L.P.S. mentre, a ciascun partecipante identificato e presente in piazza in violazione alle vigenti normative anti-contagio, è stata comminata una sanzione di 800 euro.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI