Il Comune parte civile nel processo: domani la firma della delibera

Mancano soltanto la firma e la pubblicazione all’Albo Pretorio, poi sarà ufficiale la richiesta avanzata dal commissario prefettizio Cristiana Cirelli: costituire il Comune di Legnano quale parte civile, nel processo che si aprirà lunedì 21 ottobre per i tre imputati Gianbattista Fratus, Maurizio Cozzi e Chiara Lazzarini, rispettivamente ex sindaco ed ex assessori, agli arresti domiciliari dallo scorso maggio in seguito all’inchiesta milanese “Piazza Pulita”.

Che l’ente locale sia parte civile nel processo particolarmente atteso, è una richiesta di cui si è saputo a Legnano già nella giornata di ieri, tuttavia se sarà accettata o meno lo stabilirà il giudice lunedì.

print