Defibrillatori: nessuna responsabilità legale per chi presta soccorso

E’ stata approvata nelle scorse ore dalla Camera la nuova legge in fatto di defibrillatori, i dispositivi DAE esterni alle strutture sanitarie.

La normativa, che adesso dovrà ottenere l’approvazione del Senato, contempla anche la non responsabilità legale di chi presta soccorso.

Il provvedimento regolarizza l’utilizzo dei defibrillatori da parte di persone non esperte, il loro collegamento con il personale formato del 118, la diffusione capillare dei dispositivi.

Chi aiuta con un DAE una persona in difficoltà sarà ulteriormente tutelato, da questa nuova legge, come accade già all’estero.

Saranno incentivate su tutto il territorio nazionale delle nuove campagne di informazione e sensibilizzazione all’uso dei defibrillatori. Per il prossimo 16 ottobre, in occasione della Giornata mondiale per la Rianimazione cardiopolmonare, saranno organizzate delle iniziative sul primo soccorso che coinvolgeranno anche i ragazzi delle scuole.

print