18 C
Comune di Legnano
martedì 22 Settembre 2020

Controllati i ristoranti sushi di Varese: riscontrate delle irregolarità

Ti potrebbe interessare

Calano le tariffe delle assicurazioni sulle auto: effetto del Covid-19

I dati parlano chiaro, quelli diffusi in un recente bollettino dell'IVASS, l'Istituto per la Vigilanza sulle assicurazioni: le RC Auto costano meno,...

Domenica torna il mercatino di Azzate

Riparte domenica 27 settembre il tradizionale mercatino di Azzate, anzi, la Mostra dell’Üsaa, organizzata dalla Pro Loco ogni ultima domenica del mese.

100mila euro per le imprese per l’economia territoriale di Busto Arsizio

La giunta comunale di Busto Arsizio ha approvato nelle scorse ore il “bando nel bando”, con cui si metteranno a disposizione delle...

Canegrate saluta Cinemadamare

I commenti di chi c'era si radunano in un unico grande plauso alla manifestazione “Cinemadamare”, che si è conclusa domenica sera, a...

Una violazione alla normativa sull’igiene e la conservazione dei prodotti alimentari è stata riscontrata nei giorni scorsi a Varese, nel corso di alcuni controlli mirati nei ristoranti sushi cittadini.

I Carabinieri Forestali del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Varese, della Stazione Carabinieri Forestale di Arcisate coordinati dal Gruppo Carabinieri Forestale di Varese, in collaborazione con la Guardia Costiera – Capitaneria di Porto Centro Controllo Area Pesca di Genova e il Servizio Igiene Alimenti e Bevande dell’ATS Insubria di Varese, hanno eseguito l’attività di controllo, che ha fatto emergere delle irregolarità.

In particolare, in un ristorante sushi gestito da cittadini cinesi, è stata riscontrata la conservazione di pescato in modo difforme da quanto previsto dalla normativa europea e nazionale, in materia di igiene degli alimenti. All’interno delle celle frigorifere sono stati trovati dei gamberi argentini e dei gamberi rossi a cui era stata interrotta la catena del freddo in quanto gli stessi, congelati all’origine, erano scongelati per essere ripuliti delle interiora e degusciati, dopodiché di nuovo congelati.

Irregolarità anche nella manutenzione degli impianti e delle attrezzature di servizio, che presentavano tracce di ruggine e consunzione. Irregolari nel ristorante anche la documentazione prevista per attestare la procedura di bonifica dei tranci di salmone.

Per quanto riguarda i gamberi “ricongelati” è stato elevato un verbale amministrativo ed una sanzione di 2mila euro, ed è stata prescritta la distruzione di 4 chili e mezzo di pescato.

La legge impone la freschezza dei prodotti, per la tutela dei consumatori.

Articoli correlati

Possibili irregolarità in un seggio a Legnano: presentata denuncia in Commissariato

Momenti di apprensione a Legnano, ieri sera come oggi, lunedì 21 settembre all'indomani di un episodio che potrebbe aver svelato un'irregolarità nello...

Polizia di Stato e Polizia locale chiudono un bar di Busto per 5 giorni

E’ successo ieri sera, venerdì 31 luglio in centro a Busto Arsizio: agenti della Polizia di Stato insieme ad agenti della Polizia...

“Movida” serale sotto controllo a Legnano

Continuano i presidi notturni nel centro cittadino di Legnano, da parte di Polizia locale, Polizia di Stato e Carabinieri: nella notte tra sabato 4...

Controlli sulla movida a Busto: due denunce in poche ore

Particolare l’attività svolta nelle scorse ore dai Carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio, che hanno controllato le zone della movida serale, nella serata di...

La movida non può essere militarizzata: sì all’attività di sensibilizzazione anti Covid-19

Le preoccupazioni sono tante e sono state espresse, nelle scorse ore, nel corso di un incontro con i sindaci delle grandi città...