Contestate fatture false per 8 milioni di euro

(Immagine di repertorio)

La Guardia di Finanza di Edolo, nel Bresciano, è venuta a capo nelle scorse ore di una particolare indagine di carattere fiscale, che avrebbe portato alla scoperta di un giro di fatture false per 8 milioni di euro.

Nel mirino dei militari una società della Val Camonica, impegnata nel settore edile, cui erano collegate più di trenta persone che sono state denunciate per dichiarazione fraudolenta, con l’uso e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti.

False fatture, che hanno insospettito la GdF, erano state rintracciate per il noleggio di alcuni mezzi, in realtà impiegati contemporaneamente in più sedi e cantieri.

Dalle irregolarità sono partiti i controlli più approfonditi, che hanno portato alla scoperta della frode.

print