Cerca
Close this search box.
sabato, 20 Luglio 2024
sabato, 20 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Con tre domande Facebook aiuterà a scoprire le “fake news”

Lotta alla disinformazione via social: anche Facebook scende in campo per contrastare la diffusione delle cosiddette “fake news”, le notizie non vere.

La campagna comparirà a breve all’avvio del social, ponendo tre domande agli utenti, che aiuteranno i ricercatori e i loro partner, specializzati nel fact-checking, ad individuare ed eliminare notizie false, con un collegamento dinamico ad un sito web dedicato, www.stampoutfalsenews.com.

Da dove viene?”, “Cosa manca?”, “Come ti fa sentire?”, le tre domande per aiutare ad identificare notizie che puntano alle emozioni, che non hanno un fondo di verità, che sono incomplete, o che la verità riportata è stata falsata per scopi diversi dall’informazione.

La campagna raggiungerà, in una prima fase, un numero limitato di persone in tutta l’Unione Europea, oltre che nel Regno Unito e in Medio Oriente, Africa e Turchia. I risultati della campagna saranno elaborati per avviare altre iniziative di “alfabetizzazione mediatica per il futuro”, come spiegato dal social network.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings