giovedì, 20 Gennaio 2022

Cerro Maggiore – Il paese unito dice no alla discarica

“Quando il paese chiama, i cerresi rispondono. Con fermezza e unità”. Si legge così in una comunicazione diffusa all’indomani dell’incontro tenutosi lunedì 28 gennaio, a Cerro Maggiore,  organizzato dalla lista civica “Bene Comune”, moderato da Piera Landoni e Roberta Cè, per ricostruire la cronistoria della discarica di Cerro Maggiore, e chiamare a raccolta tutte le forze politiche, associative e i cittadini per organizzare le prossime azioni concrete, per dire ancora e sempre “No alla discarica”.

L’apertura della discarica al confine tra i Comuni di Cerro Maggiore e Rescaldina, non è più una paventata ipotesi, ma una realtà bruciante dopo che ECOCERESC (ex Simec), ha atteso che i tempi fossero maturi per tornare all’attacco chiedendo una nuova autorizzazione per il conferimento di più di 2 milioni di metri cubi di fanghi industriali.

Presenti alla serata l’Amministrazione cerrese al completo, con il sindaco Nuccia Berra ed anche i rappresentanti dell’opposizione, insieme alla confinante amministrazione rescaldinese rappresentata all’assessore Daniel Schiesaro.

Numerose anche le rappresentanze dei Comuni limitrofi che, pur non avendo interesse territoriale diretto, hanno voluto confermare il loro sostegno alla causa: San Vittore Olona con il vicesindaco Marco Zerboni, Canegrate con il Sindaco Roberto Colombo in rappresentanza di tutti i comuni del Parco del Roccolo e Dairago.

Novità di questi giorni, la ricostituzione del Comitato Intercomunale di Crisi ambientale, per dire no alla riapertura della “discarica più grande d’Europa”. Comuni del territorio, associazioni e cittadini sono pronti alla mobilitazione immediata, che il Comitato sosterrà.

“Cerro Maggiore non vuole in alcun modo permettere di riaprire un drammatico capitolo della sua storia, punteggiato da innumerevoli illeciti, e per farlo vuole e deve restare unito, e il rinato comitato NO DISCARICA è pronto a coordinare le azioni necessarie”.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI