Arriva la tassa per i ciclisti amatoriali

Ciclisti amatoriali (Foto da web - Libertas)

Sarà obbligatoria dall’1 gennaio 2018 una nuova tassa di 25 euro che dovranno pagare i ciclisti amatoriali, alla FCI, la Federazione ciclistica italiana, per partecipare alle manifestazioni sportive della loro categoria.

La notizia sta facendo discutere gli interessati, che si stanno dicendo delusi da questa nuova tassa di cui non si comprende il significato. Al versamento dei 25 euro i ciclisti amatoriali ricevono una Bike Card, una sorta di tesserino di adesione ad un gruppo “nuovo”, che non riceve nient’altro in cambio, nemmeno una copertura assicurativa.

Fino ad oggi per partecipare alle “sgambate amatoriali” era sufficiente pagare un costo di adesione agli organizzatori. Con la nuova tassa la Federazione entra nel merito delle corse ciclistiche domenicali, anche se non è chiaro il perché e, se ci saranno dei servizi offerti ai ciclisti, questi non sono ancora stati illustrati.

La discussione sembra destinata a proseguire nelle prossime settimane.

print