Cerca
Close this search box.
giovedì, 20 Giugno 2024
giovedì, 20 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

Ancora una frenata brusca della metropolitana: tutti a terra a Cassina de’ Pecchi

(Foto da web)

Per la terza volta in pochi giorni la metropolitana milanese ha frenato bruscamente: ieri mattina lungo la Linea 2, verde, alla fermata di Cassina de’ Pecchi.

Numerose persone sono cadute a terra procurandosi delle contusioni.

Sabato scorso era successo alla fermata di Cadorna, sulla Linea 1, rossa, causando nove feriti. Ieri le persone che hanno avuto bisogno di assistenza medica sono state due.

Come ha spiegato nelle scorse ore l’Azienda Trasporti Milanese, il sistema che coordina i treni reagisce a dei potenziali rischi rilevati da sensori preposti, che monitorano l’ambiente in cui si muove la metropolitana. In alcuni casi, come è successo sabato e ieri mattina, per prevenire “un rischio” il sistema ha reso necessaria la brusca frenata.

Da ATM è stata già confermata la realizzazione, a breve, del miglioramento del sistema, che riguarda soprattutto i treni di ultima generazione, affinché sia affinata la risposta dei dispositivi di sicurezza.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings