A Beata Giuliana pronta la recinzione del parchetto

Sono terminati i lavori per la realizzazione della staccionata al parchetto giochi di Beata Giuliana a Busto Arsizio, ripresi dopo il lockdown imposto dal decreto-legge di emergenza epidemiologica da Covid-19.

Un intervento atteso da anni per la riqualificazione e la messa in sicurezza della zona, all’incrocio tra via Filippo Meda e viale Stelvio: in questi giorni gli addetti ai lavori hanno ultimato la nuova staccionata, che delimita il verde pubblico dalla strada.

I lavori erano stati approvati dalla giunta lo scorso dicembre, dopo la richiesta partita dal Comitato “SiAmo Beata Giuliana”, e soprattutto dai genitori che frequentano il parchetto preoccupati nel vedere i propri bambini rincorrere il pallone verso la vicina strada, con il rischio di essere investiti dalle auto.

A parere di molti, la scelta del tipo di cancellata non è proprio la soluzione ideale, c’è chi non è d’accordo e sperava in una soluzione più drastica come una cancellata alta e di ferro per evitare la frequentazione all’interno di soggetti malintenzionati, nelle ore notturne. Ma di recinzione si tratta.

Beata Giuliana è un quartiere ai confini della città, che a breve vedrà un significativo cambiamento per la costruzione di nuovi edifici: il complesso commerciale denominato “ex Mizar”, il sottopasso che collegherà al quartiere Sant’Anna e il Campus destinato a diverse discipline sportive.

print