SONDAGGIO SETTENEWS.IT – Ti senti sicuro nella tua città?

(Foto da web - Tuttoggi.info)

Venti lettori hanno risposto “sì”, quarantasette hanno risposto “no”: si chiude oggi il primo sondaggio lanciato da Settenews.it, dedicato alla domanda: “Ti senti sicuro nella tua città?”.

Poco meno del 30% (29,85%) di chi si è coinvolto nel sondaggio afferma di sentirsi sicuro, nel proprio luogo di residenza, mentre il 70% (70,15%) di chi ha risposto ha una percezione diversa della sicurezza, nei luoghi dove abita, lavora, si muove.

Il tema della sicurezza è di forte attualità, come dibattuto da diverso tempo su più fronti, e a vari livelli, dai cittadini agli amministratori, dalle figure del Governo, dagli enti preposti al suo mantenimento, dalle associazioni, dalle Forze dell’ordine, dalla gente comune che, rispetto ad anni fa, si guarda di più “alle spalle”, per strada, nei parchi, nelle stazioni.

Innegabile che il risultato del sondaggio confermi la realtà delle cose: la sicurezza è un bene prezioso che deve essere tutelato, per la crescita, lo sviluppo, la pace.

Ma a chi tocca “fare sicurezza”?

Come dalle più recenti cronache, secondo molti tocca allo Stato, a chi governa, anche nelle Regioni e nei Comuni, garantendo controlli, azioni mirate alla legalità, verifiche sugli illeciti e sulla clandestinità.

Per molti altri, anche tra sindaci ed amministratori locali, la sicurezza si costruisce con le occasioni di confronto, con l’apertura, il dialogo, la verifica delle necessità, affinché il malessere e le situazioni di degrado, che minano la sicurezza di luoghi e persone, assumano tutt’altra connotazione, e si diffondano risorse positive.

print