Scoperta la truffa dei prezzi truccati: licenziamento ed altri provvedimenti per trenta dipendenti di IKEA a Corsico

(Foto da web)

Etichette dei prezzi contraffatte, oggettistica fatta uscire dal magazzino senza giustificazione, articoli rubati: una trentina di dipendenti di IKEA di Corsico sono stati raggiunti in questi giorni da provvedimenti disciplinari, perché resisi responsabili di truffa.

Dieci di loro hanno ricevuto le lettere di licenziamento, per giusta causa. Altri ventidue avranno sanzioni disciplinari diverse, come la sospensione del lavoro e dello stipendio, fino a dieci giorni.

Dopo una particolare indagine interna, sostenuta da un’inchiesta della Procura di Milano, è emersa l’intera vicenda, che vedeva i più di trenta lavoratori del noto centro IKEA, coinvolti nello scambio delle etichette dei prezzi, nel far passare prodotti dalla cassa senza che fossero pagati, ed anche nella rivendita di alcuni mobili ed accessori via Internet: in questo caso il reato è anche di ricettazione.

print