Sciopero di due ore a Malpensa: manca la sicurezza nei settori logistics

L’incidente che ieri mattina ha coinvolto un lavoratore del settore del trasporto merci, all’aeroporto di Malpensa, in cui il 49enne è deceduto sul colpo, ha mobilitato le forze sindacali che per oggi hanno indetto uno sciopero di due ore nel settore logistico dello scalo di Dhl Express, dove è avvenuto il grave infortunio.

Le sigle Filt, Cgil, Cisl e Uiltrasporti hanno spiegato in una nota che è necessario “denunciare le gravi situazioni di insicurezza in cui spesso si trovano a operare i lavoratori del trasporto merci e della logistica”, come dire che forse l’incidente avrebbe potuto essere evitato.

Importante per tutti riflettere sul bisogno di sicurezza negli ambienti di lavoro, come quello di Malpensa dove un trattorino si è ribaltato, per cause ancora al vaglio da parte degli inquirenti, travolgendo e schiacciando l’operaio che lo stava manovrando.

Le norme di sicurezza devono essere applicate e fatte rispettare, in ogni settore di attività, come insistono i sindacati, mettendo in campo a Malpensa la protesta di oggi.

print