Rintracciato in Francia e arrestato il 29enne accusato di violenza e spaccio

I Carabinieri della Compagnia di Legnano, in collaborazione con gli agenti della Polizia Nazionale francese, hanno dato esecuzione ad Annecy in Francia ad un mandato di arresto europeo, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Busto Arstizio nei confronti di un 29enne marocchino, residente in Spagna e già domiciliato a Turbigo, ritenuto responsabile di violenza sessuale, rapina e spaccio di sostanze stupefacenti come cocaina.

L’arresto dopo una serrata attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio e condotta dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnano e da quelli della Stazione di Castano Primo, sui delitti commessi dall’uomo nella notte tra il 21 ed il 22 novembre a Turbigo.

In particolare, il malvivente, nell’abitazione di una coppia di conoscenti e del loro figlio di un anno e mezzo, dapprima ha dato della cocaina all’amico, poi lo ha aggredito a bastonate senza alcun apparente motivo. Successivamente, sotto la minaccia di un coltello, ha abusato sessualmente della sua compagna facendosi quindi consegnare le chiavi della loro auto e fuggendo in Francia.

Il soggetto è stato bloccato dagli agenti della Polizia Nazionale francese mentre dormiva a bordo dell’autovettura rapinata, in possesso di alcuni oggetti sottratti alla coppia.

L’arrestato è stato estradato nel pomeriggio di ieri e preso in consegna dagli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Bardonecchia. Al momento si trova in custodia  cautelare in carcere alla Casa Circondariale “Le Vallette” di Torino.

print