sabato, 26 Novembre 2022

Riapertura delle scuole lunedì 10: c’è chi dice no. Scontro tra Regione Campania ed Esecutivo

(Foto da web - Scuola Informa)

E’ scontro in queste ore tra il presidente di Regione Campania, Vincenzo De Luca, e il governo, sulla riapertura delle scuole prevista in tutto il Paese per lunedì 10 gennaio.

Per prevenire ulteriori contagi da Covid-19 e salvare una situazione sanitaria particolarmente compromessa, De Luca ha firmato la revoca dell’avvio delle scuole in presenza, dopo le vacanze di Natale, confermando le lezioni in DAD, la didattica a distanza. Secondo De Luca, non sussistono le condizioni minime di sicurezza, e nella sua ordinanza si annuncia la non riapertura delle scuole dell’infanzia, elementari e medie.

L’Esecutivo risponde alla Campania annunciando la volontà di impugnare il provvedimento, decisione che dovrà essere approvata dal Consiglio dei Ministri il 13 gennaio. La possibilità per gli enti locali di derogare alle disposizioni del governo vale soltanto in zona rossa, o in presenza di focolai di contagio.

Tuttavia, la ripresa della scuola in presenza è stata rinviata al 15 gennaio in alcuni Comuni della Puglia e della Calabria, per l’alto numero di cittadini positivi al virus, e nei giorni scorsi circa duemila dirigenti scolastici hanno chiesto al premier Mario Draghi e al minsitro all’Istruzione Bianchi di rivedere la data del 10 gennaio. Draghi ha spiegato che la ripresa della scuola in presenza per il governo è una priorità.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI