Permessi per disabili scaduti: l’esempio di Pero per tutelare le fragilità

(Foto dal sito LEDHA)

Erano più di settecento i contrassegni per disabili scaduti, ancora in circolazione, ritirati in questi giorni dalla Polizia locale a Pero, nel Milanese.

Una particolare operazione di controllo sulle irregolarità, ha portato al ritiro dei tagliandi che permettono la sosta ai cittadini con disabilità, nei parcheggi loro riservati, documenti non più validi ed utilizzati illecitamente.

Più precisamente, su mille e cinquantatré contrassegni, settecento quaranta non erano più validi, e l’operazione è stata sostenuta dalla volontà di tutelare i cittadini più fragili, quelli che hanno effettivamente diritto al contrassegno.

Come assicurato dal sindaco di Pero Maria Rosa Belotti, in una dichiarazione, in molti casi si è trattato di una dimenticanza, da parte dei possessori: alcuni contrassegni risalgono agli anni ’90.

Gli agenti preposti ai controlli hanno anche emesso venticinque sanzioni, per veicoli in sosta irregolare e utilizzo improprio del contrassegno.

Le verifiche e gli accertamenti della Polizia locale hanno riportato il giusto equilibrio nella situazione di quei tagliandi, nel contrasto all’uso improprio degli spazi riservati a chi ne ha davvero bisogno. Oggi a Pero ci sono soltanto 313 tagliandi in corso di validità.

print