Legnano – Un registro elettronico delle biciclette?

Il municipio di Legnano

Nuove idee, nuove proposte a Legnano, sostenute dai gruppi della minoranza consiliare che hanno chiesto, in questi giorni, la convocazione della Commissione VI, Sicurezza e Polizia Locale, per discutere dello stato di sicurezza in città e sul “Controllo del vicinato”, ma anche di proposte nuove, come la costituzione del registro elettronico delle biciclette, la fattibilità di introdurre i “countdown” agli incroci semaforici, con nuovi sistemi di rilevamento infrazioni.

“Siamo a chiedere all’Amministrazione l’effettivo stato di sicurezza in città, ponendo il focus sul famoso turno notturno della PL e sul “Controllo del vicinato”, tematiche discusse anche dalle Consulte territoriali. Riporteremo in Commissione idee e proposte per la città. Riteniamo importante che le Commissioni si riapproprino delle proprie funzioni peculiari di approfondimento, di controllo e di discussione”, si legge in una nota, firmata dai gruppi all’opposizione.

Il registro elettronico delle biciclette, sull’esempio di Milano, sarà una banca dati, ancora assente a livello nazionale, che abbinerà ad ogni bicicletta il suo legittimo proprietario, allo scopo di ridurne i furti e porre un freno al mercato delle due ruote rubate, per un valore stimato in 100 milioni di euro all’anno.

Le sedute di Commissione sono pubbliche e aperte a chiunque voglia parteciparvi.

print