Palazzo di Giustizia: arrivano gli studenti

Foto ricordo al Palazzo di Giustizia

E’ successo venerdì scorso: gli studenti delle classi terze, dell’Istituto Comprensivo “Carducci – G. Leopardi” di San Vittore Olona si sono recati in visita al Palazzo di Giustizia di Milano, nell’ambito del progetto “Educazione alla legalità” inserito nel Piano di Diritto allo Studio.

Gli studenti e le insegnanti referenti sono stati accompagnati dal vice sindaco Zerboni e dall’assessore alla cultura Pera, oltre che dalle docenti e dalle responsabili del progetto, Genoni e Colombo della Cooperstiva Stripes.

Come si legge in una nota, per l’anno 2018, il Progetto “Educazione alla Legalità” ha raggiunto la sua completezza grazie anche alla collaborazione dell’Ordine degli Avvocati di Milano, i quali hanno collaborato con l’Istituto attraverso tre incontri antecedenti la visita al Tribunale.

Il supporto degli avvocati e le ore dedicate hanno permesso agli alunni di calarsi maggiormente nella realtà giudiziaria stimolando la riflessione e la discussione sui temi di maggiore allarme sociale. Il progetto “Educazione alla Legalità” comprende appunto iniziative legate al tema e al funzionamento del sistema giudiziario. In classe i ragazzi avevano anche simulato un processo con loro stessi in veste di testimoni, parti, giudice e avvocati.

Ad accogliere i giovani al Palazzo di Giustizia, l’avvocato Consoletti, che ha mostrato loro il Tribunale in tutte le sue bellezze storiche e artistiche, e le aule in cui avvengono le udienze, spiegando il ruolo svolto dai giudici e cosa accade all’interno di un processo.

“Diffondere la cultura alla legalità tra i più giovani è importante per la società del futuro, riusciamo a rinnovare ogni anno, dal 2011, questo progetto, per merito della collaudata collaborazione fra l’Ordine degli Avvocati di Milano e la nostra Amministrazione, nell’ottica di contribuire ad una maggiore diffusione tra i giovani di una cultura della legalità, che abbia a oggetto la natura e la funzione delle regole nella vita sociale”, ha commentato il sindaco Marilena Vercesi.

print