venerdì, 23 Febbraio 2024

Operai uccisi dal gas: uno ha cercato di salvare l’altro

(Foto da web)

Hanno 50 e 51 anni le vittime dell’incidente sul lavoro avvenuto ieri in tarda mattinata, venerdì 28 maggio, nella ditta DIGIMA di Villanterio in provincia di Pavia, che produce  mangimi. Come riferito dai sindacati che hanno seguito la vicenda, sulle cui cause si sta facendo ancora chiarezza, i due stavano lavorando vicino ad una vasca per gli scarti di lavorazione animale, dai quali sono ricavate farine per produrre mangimi. Uno dei due si è sentito male e il collega che era al suo fianco ha cercato a quel punto di soccorrerlo, ma ha perso conoscenza anch’egli.

All’arrivo dei soccorritori del 118 per i due uomini non c’è stato più nulla da fare: entrambi sono deceduti per aver respirato esalazioni tossiche, compresa dell’ammoniaca, che non sarebbero state aspirate dalla cappa interna alla vasca, per la possibile rottura di una tubatura.

La tragedia consumatasi in pochi istanti è stata giudicata inaccettabile dalle rappresentanze sindacali, giunte nell’azienda insieme ai tecnici dell’INAIL, ai Carabinieri, al nucleo NBCR da Milano e ai Vigili del fuoco, nonché agli ispettori di ATS Pavia.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI