sabato, 13 Agosto 2022

“Notte dei Ricercatori” perché la ricerca è curiosità

La ricerca è curiosità, questo lo slogan. Si svolgerà oggi e domani a Varese iniziativa “Notte dei Ricercatori”, per far conoscere il mondo dei ricercatori al grande pubblico.

Come si legge in una nota, le sedi dell’Università Insubria hanno preparato un programma di eventi culturali, scientifici, sportivi, ludici, filosofici, musicali, nelle aule e nei laboratori delle sedi universitarie e nei centri storici della città. Sarà possibile partecipare a seminari, esperimenti e visite guidate pensati per gli studenti e per tutti coloro che vorranno accostarsi al mondo della ricerca.

Oggi venerdì 29 settembre “La Città in Università”, dalle 8.30 alle 12.30 al Campus Bizzozero, laboratori ed iniziative dedicate alle Scuole.

“La Città e l’Università – Guardavo il mondo che girava intorno a me” alle 19.30 al Salone Estense; Bruno Cerabolini nell’ambito del Festival Nature Urbane “Fotogiornalismo Ieri e Oggi” alle 21 all’Aula Magna Università dell’Insubria, in via Ravasi, 2, Giorgio Lotti nell’ambito del Progetto Giovani Pensatori.

Domani sabato 30 settembre dalle 15 in piazza Monte Grappa: “L’Angolo dello Sport” e “L’Angolo degli Esperimenti”, con stand per l’allestimento di semplici esperimenti da effettuare e far effettuare in prima persona al pubblico. Oltre agli stand dell’Università, saranno presenti stand del Joint Research Centre – JRC di Ispra e del Centro Geofisico Prealpino.

Alle 21 ai Giardini di Villa Toeplitz: “La notte stellata”, osservazione astronomica a cura della Società Astronomica Schiaparelli, con gli studenti della classe IV E del Liceo Scientifico “G. Ferraris” di Varese.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI