martedì, 25 Gennaio 2022

Non smettono di suonare i ragazzi del Centro di Musicoterapia Orchestrale di Bergamo

Nonostante le restrizioni per il contenimento della pandemia in corso, i ragazzi del Centro di Musicoterapia Orchestrale di Bergamo, con autismo e difficoltà cognitive, sono riusciti a suonare insieme in occasione delle feste di Natale appena trascorse.

Per loro si è trattato di una nuova conferma della bontà del progetto che li tiene insieme: la musica non si ferma, come la loro voglia di esserci nello scenario artistico musicale.

“La nostra voglia di suonare insieme è sempre più forte, anche senza concerti. Con questa piccola improvvisazione i musicisti dell’Orchestra Sinfonica “La Nota in più” augurano a tutti un sereno Natale”, il messaggio diffuso via social dal gruppo, dal presidente Tino Manzoni e da Maria Carla Marchesi, Referente Scientifico Spazio Autismo. Nella pagina FB de “La Nota in più” si possono ascoltare i brani suonati per Natale.

A dicembre scorso è stato presentato un libro che racconta la storia dei primi vent’anni dell’associazione, intitolato “Dal Passato Verso il Futuro con Coraggio” dell’Associazione di Promozione Sociale Spazio Autismo Bergamo, che si può acquistare richiedendolo all’indirizzo e-mail: info@lanotainpiu.it oppure a info@spazioautismobergamo.com, o telefonando al numero 348/3311901.

“Il libro è una delle iniziative per celebrare i nostri primi vent’anni e per rilanciare la nostra attività nel futuro. In particolar modo in questo momento di restrizioni e difficoltà! Abbiamo scelto di scriverlo in maniera plurale e partecipata”, come si legge in una nota.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI