lunedì, 30 Gennaio 2023

Non ce l’ha fatta il cinghiale che ha nuotato nel Naviglio a Milano

(Foto ANSA)

Troppo debole. E’ morto questa mattina a Milano, giovedì 18 agosto, mentre lo stavano trasportando in un centro veterinario specializzato, il cinghiale che i Vigili del fuoco stavano cercando di ritrovare e salvare da due settimane, dopo la sua apparizione del Naviglio.

L’animale è stato recuperato in un tombino. Nei giorni scorsi erano state sistemate due gabbie per dargli cibo e riparo, e farlo tornare allo scoperto dopo che, fuggendo spaventato, si era andato ad infilare in un cunicolo asciutto, in zona Darsena. L’animale era stato avvistato giorni prima mentre nuotava veloce nelle acque del Naviglio.

Il cinghiale era un esemplare femmina di 50 chili, che ha resistito per giorni lontano dal suo habitat naturale, arrivato nel Naviglio a Milano molto probabilmente dopo essere caduto nelle acque di un canale nell’Abbiatense, zona alla periferia Ovest del capoluogo, dove nei boschi ci sono i cinghiali. Un veterinario lo ha visitato non appena è stato recuperato, ma le sue condizioni sono apparse subito gravi. Il cinghiale è morto di stenti e per aver trascorso troppo tempo lontano dal suo ambiente naturale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI