domenica, 26 Marzo 2023

Meningite nel Bresciano: in pochi giorni vaccinate più di 5mila persone

(Foto da web - Spedali di Brescia)

La meningite fa paura, nel Bresciano dove, dopo il vertice tenutosi a Bergamo sull’emergenza da meningococco, cui ha partecipato anche l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, nei giorni scorsi, in poche ore sono state vaccinate più di 5mila persone: 3mila in provincia di Bergamo e 2mila in provincia di Brescia.

Secondo le autorità competenti, il rischio di epidemia è basso, tuttavia le vaccinazioni proseguono nelle scuole e nelle aziende, dopo i cinque casi di meningite registrati nelle scorse settimane.

“Con una vaccinazione di massa il focolaio si può circoscrivere. Il rischio di un’epidemia su larga scala è molto basso, perché si sta intervenendo in modo rapido e massivo”, ha spiegato Gianni Rezza, il direttore del Dipartimento Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità.

La paura nella popolazione è comunque tanta. Dopo i cinque casi di meningite registrati nella zona del basso lago di Iseo, in meno di un mese, l’infezione ha ucciso una ragazza di 19 anni e una donna di 48. Altre tre persone sono state ricoverate per meningite: una ragazza di 16 anni, un uomo di 36 e un 16enne, le condizioni dei quali stanno migliorando.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI