giovedì, 20 Gennaio 2022

Lo stage non è lavoro: anche il PD di Legnano deposita una mozione

Lo stage non è un contratto di lavoro, ma è spesso usato per sfruttare giovani a basso costo e senza tutele lasciandoli precari e senza futuro. Tutto ciò accade a scapito dell’apprendistato: il vero contratto di lavoro e formazione. Si legge così in una nota che annuncia a Legnano la mozione depositata nei giorni scorsi dal gruppo consiliare del PD cittadino, affinché il Comune si impegni a sostenere la proposta di riforma già arrivata alla Camera dei Deputati, quindi limiti ai periodi di formazione i tirocini attivati dal Comune di Legnano, e promuova l’attivazione di apprendistati nelle società partecipate dall’ente locale, limitando contemporaneamente l’attivazione di tirocini extracurriculari.

“Dopo mesi di studio, sondaggi e ascolto di stagisti e parti sociali, i Giovani Democratici di Milano e “Lo stagista Frustrato” hanno scritto una proposta di riforma, che 22 febbraio è approdata alla Camera dei Deputati, ma che ha bisogno di tutte le firme ed il sostegno possibili per essere calendarizzata e trasformata in legge dello Stato.

La mozione è nata nella nostra città, per tutelare i giovani lavoratori e per dare il via ad una forte azione politica. Sono già moltissimi gli amministratori locali che stanno prendendo spunto dalla nostra esperienza. È arrivato il momento di mettere i giovani al primo posto”, scrivono dal PD legnanese.

“Sono felice di aver portato con me tanti giovani in questa esperienza… e ancora di più vederli impegnarsi e battersi per cambiare le cose che non funzionano bene. Andiamo avanti, con costanza accanto alle persone più vulnerabili”, commenta il sindaco Lorenzo Radice.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI