L’EMA blocca la vendita del farmaco Zinbryta: pesanti le reazioni immunitarie

(Foto da web - Corriere della Sera)

E’ stata sospesa nelle scorse ore su indicazione dell’Agenzia europea del Farmaco, l’EMA, la vendita del medicinale denominato Zinbryta, a base di daclizumab beta usato per il trattamento della sclerosi multipla.

A muovere il provvedimento sono stati una dozzina di casi di gravi infiammazioni cerebrali, segnalati in diverse parti del mondo, dopo l’assunzione di tale farmaco.

I medici si raccomandano di interrompere l’assunzione dello Zinbryta e di segnalare subito eventuali malesseri come febbre, mal di testa, vomito.

Il prodotto in questione è della casa farmaceutica Biogen Idec Ltd, che ha già avviato la cessazione della sua vendita.

Lo Zinbryta è stato adottato da circa 8mila pazienti nel mondo, e in Europa soprattutto da malati in Germania. In Italia è assunto regolarmente da una cinquantina di persone, secondo l’Agenzia Italiana del Farmaco.

print