Legnano – “Mercatone Uno” si sblocca la cassa integrazione

Il punto vendita "Mercatone Uno" chiuso a Legnano

Una buona notizia per i dipendenti di “Mercatone Uno”: il Tribunale di Bologna ha autorizzato l’amministrazione straordinaria dell’azienda, che potrà chiedere la cassa integrazione per i 1800 lavoratori del noto marchio in tutta Italia, rimasti senza lavoro.

Più precisamente, il tribunale autorizza i curatori fallimentari a presentare un programma di cessione attività, che contempla gli ammortizzatori sociali, vale a dire l’avvio della cassa per i dipendenti.

La novità riguarda anche i 35 dipendenti di “Mercatone Uno” di Legnano, del negozio di arredamento e accesori per la casa di viale Sabotino, assistiti anche loro dai sindacati Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs, mentre nei giorni scorsi è stato aperto un fascicolo per bancarotta fraudolenta, ipotizzata alla base del fallimento dichiarato dalla Shernon Holding, che aveva rilevato il marchio un anno fa.

print