domenica, 29 Gennaio 2023

Legnano – Gianbattista Fratus giura in Consiglio comunale e presenta la giunta

Il sindaco Gianbattista Fratus con i suoi primi cinque assessori

Si è svolta ieri sera a Legnano la prima seduta del nuovo Consiglio comunale, dopo le elezioni amministrative di giugno.

Il neo eletto sindaco Gianbattista Fratus ha indossato la fascia tricolore e, visibilmente emozionato, ha giurato di fronte alla Repubblica Italiana, come previsto dalla legge.

Nel corso della serata sono stati espletati tutti i passaggi previsti dalle normative nel caso dell’insediamento dei nuovi governi locali, con anche la nomina dei consiglieri comunali e della commissione elettorale.

Svelato il mistero degli assessori che comporranno la giunta insieme al sindaco Fratus, sebbene il gruppo si sia presentato in aula consiliare incompleto, con due di loro mancanti.

Cinque i presenti: Maurizio Cozzi al Bilancio e alle Opere pubbliche, con la carica di vice sindaco; Maira Cacucci alla Sicurezza, alla Polizia locale e alla Protezione civile; Ilaria Ceroni ai Servizi sociali e alla Sanità; Franco Colombo alla Cultura, alla Scuola e alle Pari Opportunità; Rizzi Alan Christian allo Sport e ai Giovani.

Fratus terrà per sè le deleghe alla Comunicazione, all’Assetto del territorio, all’Ambiente e alle Società partecipate.

“Mancano due assessori ma non ci sono problemi di tipo politico dietro questa assenza. La giunta era pronta, ma i fatti di cronaca di questi giorni hanno fatto desistere una persona dall’incarico in giunta, e una seconda si è tirata indietro nel rispetto della legge che prevede le presenze di genere 4-3. La prima arriverà, la seconda anche, e sarà da Forza Italia. Non si facciano illazioni: le assenze rientrano soltanto nel rispetto della legge”, ha commentato il sindaco Fratus, mentre ieri aveva dato da pensare in città la conferenza con la stampa, per presentare la giunta, annullata all’ultimo momento.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI