Legnano – Bilancio di previsione approvato con un mese di anticipo

Palazzo Malinverni municipio di Legnano

Nonostante condizioni di partenza caratterizzate da tensioni sugli equilibri di parte corrente, l’imminente aumento del costo del personale dovuto al rinnovo del contratto per i dipendenti pubblici, una prevedibile crescita dell’aumento dell’inflazione, e l’estensione al 2018 del blocco ai tributi locali, il Bilancio di previsione del Comune di Legnano è stato approvato con un mese di anticipo, come spiega l’assessore Maurizio Cozzi, che in una nota illustra alcuni dei passaggi più sostanziali del documento.

Il blocco dei tributi obbliga a confermare l’imposizione della precedente Amministrazione, mentre è limitato il ricorso agli oneri di urbanizzazione per sostenere le spese di parte corrente.

Per quanto concerne gli investimenti, il capitolo principale è quello relativo alla realizzazione della nuova biblioteca (5 milioni di euro), che si vuole operativa entro la fine del mandato, ma risorse cospicue sono riservate anche a manutenzioni ordinarie e straordinarie (3 milioni per strade e marciapiedi, un milione e 300mila per la riqualificazione dell’ex tribunale).

“Questo bilancio si contraddistingue per solidità, rispetto dei vincoli di mandato e mantenimento dei servizi. E’ un documento che si attiene ai limiti della finanza pubblica ma soprattutto rispetta i cittadini, perché vi trovano posto soltanto le opere che si ha la certezza di poter realizzare. Un’impostazione che non esclude ulteriori iniziative, come dimostrano gli spazi finanziari liberati per scuole e impianti sportivi”, il commento di Cozzi.

print