La Sant’Erasmo di Legnano chiede i tamponi per gli operatori rsa

Il presidente della Fondazione Sant’Erasmo di Legnano, Giuseppe Godano, ha inviato nelle scorse ore una nuova richiesta al Ministero della Salute, per ottenere i tamponi per gli operatori delle strutture socio-sanitarie della Lombardia.

Nell’ordinanza regionale del 21 marzo, cui fa riferimento Godano nella sua richiesta, si stabilisce l’impiego del tampone per gli operatori sanitari, ma non per quelli socio-sanitari, che operano nelle rsa.

La richiesta è indirizzata, in particolare, anche alla Protezione civile e al presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, affinché sia reso obbligatorio il tampone su tutti gli operatori sanitari sintomatici delle strutture socio-sanitarie della regione, parificando le misure tra gli operatori delle strutture sanitarie e quelli delle socio-sanitarie. 

print