8.3 C
Comune di Legnano
sabato 23 Gennaio 2021

La nuova vita delle sneakers per un’economia sostenibile

Ti potrebbe interessare

Scendono ancora i prezzi delle RcAuto

Costano sempre meno le polizze assicurative RcAuto: come diffuso dal bollettino dell’IVASS, l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, nel corso del terzo trimestre del...

Addio a Roberto Brivio storico chansonnier de “I Gufi”

Dopo Gianni Magni e Nanni Svampa se ne va all'età di 82 anni, stroncato dal Coronavirus, anche Roberto Brivio attore, cantante, cabarettista e membro...

Protestano i detenuti del carcere di Varese

Alcune ore di tensione ieri pomeriggio, venerdì 22 gennaio, nel carcere di Varese dopo che alcuni detenuti hanno inscenato una protesta, che fortunatamente non...

Incidente tra un’automobile e una bicicletta: il traffico si blocca sul Sempione a Legnano

E’ successo ieri sera, venerdì 22 gennaio, lungo il Sempione all’altezza di via Barlocco: un’automobile si è scontrata una bicicletta. Ad avere la peggio il...

Mentre molto c’è ancora da fare in tema di inquinamento, riciclo, recupero, economia sostenibile, un atteggiamento più green e consapevole sembra essere la parola d’ordine per affrontare il futuro.

E in materia di smaltimento, quello delle scarpe è uno dei temi più interessanti da affrontare: che fine fanno le sneakers, tra le calzature più usate al mondo, quando non servono più?

Un problema decisamente non da poco, quando milioni di queste scarpe comode, sportive ma anche glamour, sono utilizzate in tutto il mondo e al termine della loro vita utile sono smaltite in discarica e negli inceneritori. E’ questa la scelta più giusta?

Le sneakers non sono realizzate quasi mai con materiali solo naturali, ma contengono spesso anche PVC (polivinilcloruro) e EVA (etilenevinilacetato), prodotti che possono impiegare fino a mille anni per decomporsi. Per questo motivo, la soluzione migliore potrebbe essere cercare di regalare a questi oggetti nuova vita, al fine di ridurne l’impatto ambientale.

In Italia, così come in tutto il mondo, sono nate apposite aziende che hanno attuato grandi progetti di recupero e smaltimento, trasformando questi materiali in pavimentazione anti trauma di parchi giochi o piste di atletica, in imbottiture per tappeti, o persino in nuovi articoli di abbigliamento.

Il 2021 si candida a diventare l’anno in cui la responsabilità sociale e l’economia circolare saranno il punto di partenza per guidare un nuovo concreto cambiamento, nello stile di vita dell’umanità in armonia con il pianeta.

Silvia Ramilli

Articoli correlati